Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

19 novembre 2017

Una favola targata Leicester


“Stiamo vivendo un sogno”, ecco cosa staranno pensando tutti i tifosi delle Foxes in questo momento della stagione.

Il Leicester infatti si trova in testa alla Premier dopo 26 partite con 53 punti a 2 punti dal Tottenham, secondo, e davanti a tutte le big, a tutti i colossi internazionali, come le squadre di Manchester e il Chelsea.

Il merito va da ricercare in due grandi autori come Claudio Ranieri, abile direttore d’orchestra, e in Jamie Vardy, finalizzatore spietato.

Ranieri, non valorizzato nel campionato italiano, ha trovato la sua dimensione nel campionato inglese e in una provincia che desiderava questo momento dopo più di vent’anni.

Lo stesso allenatore delle Foxes durante una conferenza stampa disse: << Stiamo vivendo un sogno. Siamo consapevoli che non siamo i migliori, ma abbiamo tanta voglia di fare bene. Continuiamo a lavorare duramente giorno dopo giorno e a fare bene la prossima gara senza pensare al titolo. Siamo cresciuti tanto nel corso di questa stagione e ormai ci siamo convinti di poter continuare a fare bene, quindi continueremo con questa mentalità, partita dopo partita. >>

L’impronta dell’allenatore infatti è ben visibile, tanta tattica e gambe sono i mantra di Ranieri già dai tempi del Cagliari che per ringraziarlo gli ha riservato un posto nella propria Hall of fame. 

Da non dimenticare è la favola nella favola di Jamie Vardy, operaio nella città di Sheffield, diventato la carta vincente di Ranieri che ha creduto in lui facendolo esordire nella massima serie inglese, rivedendo in lui il Torricelli che fece esordire in Serie A Trapattoni.

A lui hanno affidato il compito di realizzare il desiderio di migliaia di tifosi a suon di gol e finora non ha deluso le aspettative, visto che le Foxes hanno il miglior attacco con ben 48 reti insieme ai giocatori milionari del Manchester City.

Il Leicester si ritrova ora in cima al campionato ma con i piedi ben saldi al suolo e questo non può che fare bene ad una piazza, ad una squadra di “provincia” come questa. Però perché rovinare tutto questo entusiasmo? Il calcio è fatto di emozioni ed è giusto credere sempre di poter arrivare lassù, in cima a tutti e nonostante tutto.

Le Foxes non intendono mollare e vogliono continuare su questa strada a mano presa con i propri tifosi.

Iovine Francesco

Tags: , , , ,

Rispondi

Altre storie da- News

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.