Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

18 novembre 2017

Nuove frontiere sanitarie ucraine


Proprio come nel settore energetico, l’assistenza sanitaria nazionale rimane il campo meno riformato dell’Ucraina, anche se gli sviluppatori d’idee innovative sono molto impegnati e stanno cercando d’invertire la tendenza offrendo nuovi progetti, molti dei quali sono già operativi all’estero.
Secondo le stime, il prossimo anno la percentuale degli ucraini che useranno il telefono cellulare raggiungerà il 90 per cento – a confronto nel 2009 c’era soltanto il 12 per cento.

Partendo da questi dati stanno acquistando sempre più popolarità diverse applicazioni online progettate per controllare la salute del titolare del telefono o per fornirgli urgenti informazioni sanitarie. “Pensiamo che un archivio storico digitale a disposizione di ogni paziente tramite una app mobile, si rivelerà assolutamente necessario – ha sottolineato Petro Konovalov, l’amministratore medico di Eleks.
Eleks, è stata fondata nel 1991, ed è cresciuta fino ad avere 600 professionisti che si dedicano a fornire lo sviluppo di software di alta qualità, localizzazione e servizi di test – il tutto a grandi fornitori di software indipendenti (ISV), aziende e organizzazioni governative.
Eleks, non volendo essere un’altro “software factory”, ha scelto di coinvolgere le menti più brillanti delle migliori università ucraine – ciascuno con il compito di superare le aspettative dei clienti e con il comune obiettivo di creare utenti soddisfatti.

Con una forte base di clienti di riferimento, Eleks ha trovato un importante seguito di utilizzatori nei settori finanziario, bancario, assicurativo, sanitario e di governo. Solo l’anno scorso, ha tranquillamente infranto le barriere per modellare i modelli finanziari utilizzando migliaia di core GPU (unità di elaborazione grafica) in esecuzione in parallelo su CUDA (architettura di elaborazione in parallelo che permette aumenti delle prestazioni di computing), con lo sviluppo di alcuni dei più grandi sistemi di CMS ( sistema di gestione dei contenuti) per le più grandi banche del mondo. La visione della società sta pagando. Non solo il business è costantemente cresciuto nel corso della recessione globale, ma negli ultimi 3 anni consecutivi ha guadagnato un punteggio di soddisfazione del 100% dai suoi clienti.

Lavorando a stretto contatto con le istituzioni mediche internazionali, Eleks ha sviluppato un sistema d’informazioni mediche destinate ad aiutare le cliniche a raccogliere e memorizzare in un’unica cartella clinica elettronica tutte le informazioni del paziente, inclusi i video e le immagini grafiche delle apparecchiature diagnostiche. Il sistema comprende più di 20 sottosistemi che consentono di modificare i modelli dei documenti, mantenere gli orari degli appuntamenti, analizzare le attività della clinica e dei dati statistici e l’integrazione con i vari dispositivi medici. Il cliente in parole povere è completamente monitorato ogni secondo della sua giornata ed ha a disposizione tutto il suo archivio sanitario personale collegato al suo telefono.
Secondo Konovalov, l’assistenza sanitaria contemporanea inizia a concentrarsi sul paziente, il quale diventa sempre più curioso dei servizi che ha ricevuto, i relativi oneri, i dettagli della sua polizza assicurativa, la somministrazione del farmaco prescritto e i cibi idonei.Doctor_ELEKS_Im2

Così, l’archivio digitale allevia notevolmente i medici e fa risparmiare tempo ai pazienti, oltre che averli sempre monitorati e informarli su ogni loro desiderio sanitario. “Il paziente riceve informazioni mediche dalle varie cliniche in cui è già stato curato o visitato. Ciò consente alle strutture sanitarie di comunicare con ogni paziente, il quale a sua volta, “ha l’accesso a tutte le informazioni riguardanti la sua salute – ha aggiunto Konovalov.
Un altro progetto importante ucraino in campo sanitario è il servizio on line gratuito per la ricerca di uno specialista con la possibilità di fissare l’appuntamento, dopo un primo minimo consulto on line – Doc.ua. Questo servizio è in vigore da due anni e raccoglie più di 4.000 medici e 600 cliniche in 9 città dell’Ucraina. Il portale riceve mediamente circa 500 mila visite al mese, e tutte le recensioni – 36 mila – sono tutte positive.

– Così, abbiamo a che fare con la base dei migliori medici ucraini. I nostri dati non sono solo raccolti via internet, ma provengono direttamente da medici e pazienti – piega Oleksii Huk, il responsabile del progetto Doc.ua.
Allo stato attuale, con questo servizio si può prendere un appuntamento con un medico, il quale precedentemente ha già dialogato on line con il paziente e ha già un’idea di diagnosi, ma questo limita ancora, “ecco perché stiamo lavorando sul cosiddetto cambio di programma che, da un lato fornisce l’accesso in modo anonimo a tutte le cliniche che il paziente ha frequentato, e dall’altro, in base ad una veloce diagnosi, è in grado d’offrirgli contemporaneamente delle altre strutture a prezzi più bassi e con servizi migliori, cioè crea un mercato competitivo. D’altra parte, quando il cliente riceve un ventaglio di offerte si riducono i tempi per la sua gestione – ha spiegato Huk.
Anton Holovachenko, uno studente dell’Università nazionale dell’aviazione ha sviluppato un progetto esoscheletro per i pazienti con i disturbi muscolo-scheletrici.
– Attualmente abbiamo sviluppato un prototipo Alpha, testato presso l’Ospedale nazionale pediatrico di Okhmatdyt National con circa 2.500 potenziali utenti, una parte dei quali sono disposti ad affittarne uno. Abbiamo accordi con la Cina, Taiwan e Giappone. Collaboriamo anche con altri esperti del settore in altri Stati – ha soggiunto Huk.

Secondo lui, il costo dei dispositivi già presenti sul mercato globale è pari a 50.000 dollari per prodotto; ma il progetto di Holovachenko è più economico, costa circa 10 mila dollari, o 3,5 dollari di affitto per una parte (ad esempio, per una mano o un piede). “Per i pazienti che necessitano di una riabilitazione parziale ci sarà un costo massimo di affitto di 200 dollari al giorno. Nelle cliniche estere i prezzi s’aggirano sui 500/ 700 dollari al giorno – ha spiegato l’inventore.
Un altro nuovo dispositivo è il Cardiomo che è stato proposto da Roman Bielkin. Lo strumento monitora la salute di un individuo e lo trasmette ai suoi famigliari.
Cardiomo è un adesivo piuttosto piccolo che viene posto sul torace del paziente e trasmette le informazioni riguardanti la respirazione e l’attività cardiaca. Se il dispositivo registra insufficienze avvisa la famiglia, la quale può chiamare la clinica, informarsi dello stato di salute e decidere cosa fare immediatamente.

“Al momento siamo orientati sui mercati statunitensi ed europei, perché il potere d’acquisto ucraino non è così alto. Tuttavia, in questa fase del progetto, siamo alla ricerca di investimenti. Entro la fine di maggio vogliamo usare una piattaforma di crowdfunding per attrarre più fondi e completare il dispositivo – dice Bielkin.
La telemedicina è un’altra tecnologia di assistenza sanitaria già in essere in Ucraina, dove il paziente può consultare il medico on line ed eseguire un esame esplorativo preliminare.

Gli specialisti del Centro Medico statale di Telemedicina presso il ministero della Sanità ucraino sono in grado di fornire esaurienti consulenze alla popolazione di 12 regioni, e possono direttamente stabilire una patologia on line e inviare direttamente il medico a domicilio, o l’invio di minibus nei vari villaggi lontani e curare immediatamente il soggetto. “Questo metodo contribuisce a portare la consultazione medica in ogni villaggio – ha aggiunto Olga Bogomolets, il capo ufficiale medico presso l’Istituto di teledermatologia, la quale precisa, che la telemedicina e la diagnostica a distanza sono molto efficienti, perché un medico può emettere una diagnosi a distanza entro 3 minuti.

Tags: , , , ,

Rispondi

Altre storie da- News

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.