Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

19 novembre 2017

Verona in festa per i 50 anni di Vinitaly Grandi vini e cibo di alta qualità, ma anche concerti, workshop e tour guidati per scoprire, mangiando, la “grande bellezza” della città scaligera


Verona si tinge di viola. La città dell’amore per antonomasia è pronta ad accogliere, anche quest’anno, operatori business, appassionati, visitatori e curiosi per dare il via alla 50esima edizione della prima fiera internazionale dedicata ai vini e ai distillati d’Italia e del mondo. 50 anni di Vinitaly, oltre 4mila espositori e più di 100mila metri quadri di superficie per raccontare, dal 10 al 13 aprile, la potenza dell’esperienza vitivinicola italiana e di vini d’eccellenza provenienti da Francia, Spagna, Portogallo, Ucraina, Ungheria, Australia, Argentina e persino Cina, per citarne alcuni.

Un’occasione d’incontro e dialogo tra gli “addetti ai lavori” e un’opportunità da non perdere per i fan di Bacco, unendo al piacere delle migliori etichette italiane e straniere il gusto della scoperta della città scaligera e del suo centro storico, patrimonio Unesco, tra eventi, concerti e itinerari guidati. Dall’8 all’11 aprile, l’edizione 2016 del salone internazionale di Veronafiere si apre, infatti, alla città e agli eno-appassionati con un vero e proprio evento nell’evento: Vinitaly and the City. Una quattro giorni di non solo vino, tra eccellenze gastronomiche, arte, storia, musica e incontri tematici.

Un vero e proprio fuori salone per esaltare le bellezze e le ricchezze del territorio, a partire da una delle location più suggestive della città degli Scaligeri: Piazza dei Signori. Qui, sotto lo sguardo vigile del Sommo Poeta e la guida di esperti sommelier, wine lover e non possono scoprire e degustare i migliori vini italiani, mentre nella vicina Loggia del Consiglio giornalisti ed esperti in materia raccontano storie e curiosità legate alla tradizione e alla cultura enologica del Bel Paese. L’atmosfera si scalda nel Cortile del Mercato Vecchio grazie alla musica e alle performance di artisti e dj set noti nel panorama musicale italiano: Paola Turci, Irene Fornaciari, Bianca Atzei, Francesco Gabbani e altri ancora. Per degustazioni da brivido si può salire sulla Torre dei Lamberti, la più alta della città, nella vicina Piazza delle Erbe. Qui, a più di 80 metri di altezza, Verona tutta si offre agli occhi indiscreti del visitatore e la degustazione ha senza dubbio un altro sapore.

Piazza dei Signori, Piazza delle Erbe e il Cortile del Mercato Vecchio sono solo alcuni dei luoghi simbolo della città. Per apprezzare appieno le meraviglie storico-culturali della patria di Giulietta e favorire lo sposalizio tra cibo, cultura e territorio sono in programma una serie di tour-tasting: itinerari enogastronomici guidati che, grazie all’aiuto di guide turistiche riconosciute e alla collaborazione di alcuni ristoratori del centro storico, consentono di scoprire, tra assaggi e aneddoti, le meraviglie della città che ha stregato Shakespeare e ancora continua ad attrarre turisti da tutto il mondo.

Cibo e vino si incontrano, infine, nei padiglioni dell’Arsenale Austriaco, con Biologic, dalla Terra alla Strada. Il fuori salone dedica uno spazio speciale agli amanti dei vini biologici e biodinamici, da abbinare allo street food, sempre più di tendenza. Un’occasione per assaporare specialità regionali, da consumare rigorosamente per strada, tra spettacoli, show cooking e workshop.

Info e Programma

In città: Piazza Bra (info point)

Online: www.vinitaly.com; www.vinitalyandthecity.com

Orari

8 aprile: dalle 17 alle 24

9 e 10 aprile: dalle 11 alle 24

11 aprile: dalle 17 alle 24

Biglietti

In città: Piazza Bra, Arsenale Austriaco, Piazza dei Signori, Porta Borsari, Cortile del Mercato Vecchio

Online: www.vivaticket.it; www.vinitalyandthecity.com; www.fuori-fiera.com

Concetta Prencipe

Tags: , ,

Rispondi

Altre storie da- Arte e Eventi

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.