Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

22 settembre 2017

Il nuovo governo Groisman


Se si inizia un mandato o una qualsiasi attività legislativa con delle violazioni alle procedure e alle norme costituzionali s’otterrà un risultato migliore?
Un totale di 257 membri del parlamento hanno votato a favore del primo ministro Volodymyr Groisman e 239 per il cambio del Gabinetto; eppure, non sono riusciti a nominare il ministro della salute pubblica.

Dopo le votazioni alcuni deputati della Verkhovna Rada hanno manifestato tutto il loro disgusto sui social network: “mai nella storia dell’Ucraina indipendente è successo che una stessa risoluzione dimettesse un vecchio ministro, ne nominasse uno nuovo e, nello stesso decreto ci fosse una clausola che annulla le delibere e le nomine fatte negli ultimi mesi dal Gabinetto del primo ministro dimissionario – Yatseniuk”. Gli avvocati costituzionali, per rafforzare lo sdegno, hanno spiegato che l’eliminazione di un ministro e la nomina del nuovo sono due diverse procedure e che devono essere sempre mantenute come tali.
È anche importante notare che, secondo la Costituzione, le funzioni del premier devono arrivare su consiglio del presidente, il quale a sua volta deve aver ricevuto la proposta dalla coalizione delle fazioni parlamentari; ma in questo caso non c’è stata nessuna risoluzione parlamentare e nemmeno una semplice segnalazione sul sito della Verkona Rada. Tra le altre infrazioni commesse durante la sessione c’è da rilevare anche quella che i ministri della difesa e degli affari esteri devono essere nominati in una seduta a se stante, sempre accompagnata dalle raccomandazioni del presidente: cosa non successa. I costituzionalisti hanno concluso, che nella prima seduta del nuovo primo ministro, “sono state violate una marea di norme”.

Ukrainian Parliament Speaker and candidate for the prime minister office Volodymyr Groysman, takes part in a parliament session in Kiev on April 13, 2016. Ukraine's bickering parliament resumed horse-trading over the makeup of a new pro-EU government headed by the chamber's speaker Volodymyr Groysman that could be voted on the following day.  / AFP / GENYA SAVILOV        (Photo credit should read GENYA SAVILOV/AFP/Getty Images)

Ukrainian Parliament Speaker and candidate for the prime minister office Volodymyr Groysman, takes part in a parliament session in Kiev on April 13, 2016.
Ukraine’s bickering parliament resumed horse-trading over the makeup of a new pro-EU government headed by the chamber’s speaker Volodymyr Groysman that could be voted on the following day. / AFP / GENYA SAVILOV (Photo credit should read GENYA SAVILOV/AFP/Getty Images)

I difetti giuridici nella nomina di un nuovo governo vanno a braccetto con l’assenza di responsabilità politica. Questa mossa in realtà, dimostra che c’erano seri timori che i parlamentari accettassero le dimissioni di Yatseniuk, ma anche che non erano nemmeno pronti per la nomina di Groisman. Se a questo si aggiunge, che in condizioni di guerra e in una situazione economica difficile ci sono stati interminabili mesi di consultazioni dietro le quinte senza alcuna discussione pubblica delle candidature, si intuisce come la fiducia interna e internazionale nella direzione corrente sia catastroficamente demolita ancora prima d’iniziare la sua attività.

La nuova coalizione è costituita da due fazioni, il Bloc di Petro Poroshenko (PPB) e il Fronte popolare (PF) che, usando il vecchio e collaudato metodo di Kuchma e Yanukovich, ha raschiato fino a 227 voti, più quelli di alcuni alleati situazionali beccati tra le regioni. In altre parole la maggioranza parlamentare, è ancora la vecchia coalizione definita come “Ucraina europea”, senza le fazioni Samopomich, Partito Radicale e Batkivshchyna; le tre ultime fazioni e il Blocco Opposizione non hanno votato per il nuovo governo, il che significa anche che in parlamento il PPB (125 voti) e il PF (72 voti) sono stati aiutati da coloro che sostenevano Yanukovich. La forza dubbia di questa vecchia-nuova entità è stata chiarita da subito, quando è stato il momento di approvare il programma del nuovo governo: è passato solo al terzo tentativo, dopo una lunga pausa di consultazioni.
Il nuovo governo è composto da Stepan Kubiv come primo vice-primo ministro e ministro dello Sviluppo Economico; Volodymyr Kistion, il vice-premier per la ATO; Ivanna Klympush-Tsintsadze il vice-premier per l’integrazione europea ed euro-atlantica; Pavlo Rozenko, il vice-premier; Viacheslav Kyrylenko, il vice premier per gli affari umanitari; Gennadii Zubko, il vice-premier dello sviluppo regionale; Oleksandr Danyliuk, il ministro delle finanze; Olersandr Saienko, il ministro responsabile della segreteria del gabinetto; Stepan Poltorak è il ministro della Difesa; Pavlo Klimkin il Ministro degli Affari Esteri; Arsen Avakov, il ministro degli Interni; Pavlo Petrenko, il ministro della giustizia; Andrii Reva, il ministro delle Politiche Sociali; Ostap Semerak, il Ministro dell’Ecologia e delle risorse naturali; Taras Kutovy, il Ministro per le politiche agrarie; Yurii Stets, il Ministro per le politiche di informazione; Lilia Grynevych, il Ministro dell’Istruzione e della Scienza; Igor Zhdanov, il Ministro della Gioventù e dello Sport; Yevhen Nyshchuk, il ministro della Cultura; Volodymyr Omelian, il ministro delle Infrastrutture; Vadym Chernysh, il Ministro dei territori temporaneamente occupati e degli sfollati; Igor Nosalyk, il Ministro dell’Energia e miniere di carbone.

Nonostante i principali e fondamentali problemi questo governo potrebbe avere delle possibilità per lanciare delle riforme, Groisman durante i negoziati ha già dimostrato il suo carattere, ciò che ora è necessario è la volontà d’attuarle.

Tags: , , , , ,

Rispondi

Altre storie da- News

About Bedris,

Lituano di nascita, culturalmente cresciuto in Lituania, Italia e America. Dopo un lungo periodo di professione forense, ho deciso di dedicarmi al giornalismo. La nuova professione la intendo libera da paletti idelogici, essenziale e aperta a condividere le conoscenze con chi legge. Collaboro con alcune testate e scrivo su un mio blog.

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.