Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

19 novembre 2017

Una vittoria sensazionale: l’Ucraina è prima all’Eurovision Song Contest


Nel voto di Stoccolma, dopo un giro di suspense, la canzone di Jamala, “1944”, era apparsa la chiara favorita. Il canto, apparentemente apolitico, aveva provocato polemiche durante l’evento. L’Australia è arrivata seconda, seguita dalla Russia.
Alla cantante Jamala sono stati assegnati 534 punti, che le hanno permesso una netta vittoria con la sua canzone che denuncia la guerra, la persecuzione e la pulizia etnica.

Il secondo posto è andato all‘Australia, la quale era stata preferita dalle giurie nazionali, ma è stata scalzata, quando sono arrivati i conteggi del voto popolare. Ciò nonostante al paese sono andati 511 rispettabili punti, con Dami Im che ha eseguito “Sound of Silence”.
Il terzo posto, con 491 punti, è andato alla Russia con un elaborato prodotto del Paese “Tu sei l’unica” cantata da Sergey Lazarov. Bulgaria e Svezia, si sono classificate al quarto e quinto posto rispettivamente.

97741376-ukraine-large_trans++P4pV-m6laGcMQMbuKYgJGVHNMqklIFDLGk3qSLWDab0

L’ultimo posto è andato alla Germania, la cui canzone “Ghost”, resa da Jamie-Lee Kriewitz, ha incamerato solo 11 punti. Gli altri quattro paesi, dopo il quinto posto, sono stati la Repubblica Ceca, Gran Bretagna, Croazia e Spagna.
Il sistema di voto introdotto all’Eurovision Song Contest di quest’anno, ha previsto i voti di ogni paese annunciati dalla giuria, seguiti dall’annuncio del voto del pubblico televisivo. Durante la votazione della giuria, l’Australia era emersa come la favorita con un margine apparentemente imbattibile, però nel voto popolare successivo, la tabella che segnava i voti in arrivo, cambiava selvaggiamente i favori, mantenendo il risultato in suspense fino alla fine.

Ne è uscito un vincitore chiaramente euforico: Jamala
Dopo aver vinto il concorso e prima di cantare nuovamente la sua canzone, una Jamala visibilmente euforica, ha esclamato: “Amo molto la pace e l’amore tra tutti”.
Dopo i canti e prima della proclamazione dei vincitori, gli ospiti d’esposizione Måns Zelmerlöw e Petra Mede avevano posto la solita domanda retorica: “Esiste una formula per vincere l’Eurovision Song Contest? La risposta è stata una ricapitolazione esilarante di tattiche vere e provate: un inizio drammatico, un coro, batteristi maschi sexy, strumenti popolari etnici e simili; ma il paese vincitore dello show, l’Ucraina, ha dimostrato che questa volta la bilancia ha pesato una qualità diversa: testi, accoppiati con una forte qualità vocale e una storia autentica.

Tags: , , , ,

Rispondi

Altre storie da- News

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.