Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

25 settembre 2017

Iniziano le indagini sui crimini di Maidan?


Il neo-nominato procuratore generale Yury Lutsenko ha tenuto una riunione con gli avvocati che rappresentano le vittime dei crimini di Euromaidan e, mentre siamo sicuramente solo ai primi giorni d’incarico, i professionisti sono rimasti molto ben impressionati dalle mosse di Lutsenko, tanto da sostenere che, se il procuratore continua ad agire come ha fatto finora e come s’è espresso, presto non ci dovrebbero essere più sabotaggi all’interno del suo ufficio.

Lutsenko ha spiegato che sta stravolgendo il reparto dipartimentale che aveva l’autorità d’interrogare i soggetti sottoposti ad indagini speciali (PGO). Questo organismo, che è stato istituito alla fine del 2014, principalmente per indagare i crimini contro gli attivisti Maidan, è stato spesso sottoposto ad ostacoli dai membri governativi di alto rango.
Lutsenko riconosce nella sua attività l’importanza del “confronto reciproco”, e, citando anche funzioni aggiuntive di “gestione procedurale”, ha chiarito che il nuovo capo del dipartimento, Sergiy Gorbatyuk, d’ora in poi si riporterà solo e direttamente a lui.
Dopo la nomina di Lutsenko, principalmente per il modo irregolare in cui è stato eletto, e per il fatto che appartiene alla schiera dei prediletti di Poroshenko, c’è stata stata molta preoccupazione da parte di tutti; ma il nuovo governatore generale, seppur dalla sua nomina del 12 maggio siano passati solo pochi giorni, ha veramente dimostrato d’essere indipendente e di non farsi mettere i piedi in testa da nessuno.

04ae2514af37ddcae9f9a26976a16bf7

Lutsenko è il quarto procuratore generale dopo Euromaidan [6° se consideriamo anche i commissari parlamentari provvisori], in precedenza, tutti i suoi predecessori erano arrivati all’incarico promettendo riforme, complete indagini indipendenti e tra le altre cose, azioni contro coloro che hanno commesso reati durante il periodo Euromaidan.
È presto per dire come sarà l’era Lutsenko, ma c’è una sensazione di sollievo perché ha riconosciuto i problemi all’interno del dipartimento delle indagini speciali e ha optato per dei radicali cambiamenti.
Il dipartimento aveva a lungo avuto problematiche con il consuntivo di Advocacy, un’iniziativa civica di avvocati delle vittime euromaidan e di altre organizzazioni civiche che spesso lamentava azioni di sabotaggio.

Non tutti sono positivi nelle valutazioni. Sergiy Leshchenko, un deputato e giornalista del Bloc di Petro Poroshenko, fa notare che Lutsenko, all’interno del dipartimento PGO, ha messo tutte persone di sua fiducia, tra cui alcune che sono ampiamente sospettate di sabotare la riforma e le indagini Maidan, e si chiede perché : “ci ha promesso solo 100 giorni di tempo per vedere i risultati, e non un anno, o due, mentre è già venuto meno al suo primo esame di ripulire l’ufficio del procuratore generale?”

Tags: , , , , ,

Rispondi

Altre storie da- News

About Bedris,

Lituano di nascita, culturalmente cresciuto in Lituania, Italia e America. Dopo un lungo periodo di professione forense, ho deciso di dedicarmi al giornalismo. La nuova professione la intendo libera da paletti idelogici, essenziale e aperta a condividere le conoscenze con chi legge. Collaboro con alcune testate e scrivo su un mio blog.

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.