Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

19 novembre 2017

Le riforme ucraine lentamente avanzano


L’iniziativa civica “Pacchetto di Rinvigorimento delle riforme” (RPR), oltre che essere un centro di coordinamento per lo sviluppo e l’attuazione delle fondamentali riforme del paese, è una coalizione che riunisce 48 importanti organizzazioni non governative ed esperti provenienti da tutta l’Ucraina.
L’obiettivo principale di RPR è quello di facilitare l’attuazione delle riforme: i partecipanti elaborano insieme i progetti di legge, seguono la loro adozione e monitorano l’attuazione delle leggi in materia di riforme.
Con l’aiuto degli esperti del RPR, il Parlamento ha approvato 31 leggi in settori chiave.

1. Nel 2014, grazie agli interventi e all’impegno del gruppo, sono state adottate le necessarie leggi che nel 2015, hanno dato vita a tre nuove istituzioni anticorruzione:
L’ufficio nazionale anticorruzione (NABU). Con le funzioni di prevenzione, individuazione, controllo, chiusura ed indagini sui reati di corruzione;
l’azione specializzata anticorruzione (SAP). Con le funzioni di supervisione procedurali delle indagini penali condotte dagli investigatori del Nabu, controllo delle procure in tribunale;
l’Agenzia nazionale per la prevenzione della corruzione. Con funzioni di sviluppo e attuazione della politica governativa anticorruzione, la verifica delle dichiarazioni e il monitoraggio degli stili di vita dei funzionari al fine d’individuare la correttezza delle loro dichiarazioni.
Tutti i funzionari capi di tutte queste istituzioni sono stati selezionati attraverso un concorso pubblico.
Ora, le istituzioni sono completamente funzionanti e sono composte da personale selezionato e addestrato su base continuativa.
A partire da giugno 2016, dopo 7 mesi di attività, l’NABU e il SAP, hanno aperto 148 procedimenti contro leader delle imprese statali, pubblici ministeri, giudici, funzionari di categoria “A” e altri funzionari; sono state consegnate 35 note contro pubblici ufficiali, sono stati rinviati a giudizio 19 persone e sono in corso 15 procedimenti di cui 8 contro giudici.

DSC03461

2. Il sistema ProZorro, perfezionato per controllare gli appalti pubblici (vedi riferimento), è stato avviato il 12 febbraio 2015, fino ad oggi il sistema è stato utilizzato da 5.740 commissari di governo ed ha controllato 113.712 offerte per un costo complessivo di 37,4 miliardi di grivne, portando ad un risparmio di 1,67 miliardi di grivne, o il 13,85% delle procedure. Dal 1 agosto 2016, tutti gli appalti pubblici verranno inglobati nel sistema ProZorro. Il sistema soddisfa i requisiti dei contratti degli appalti pubblici dell’OMC, di cui l’Ucraina è membra da maggio 2016.
Il sistema ha ricevuto il Premio “Procurement Leader” – un premio internazionale nel settore degli appalti pubblici – per lo “sviluppo e l’implementazione di un sistema elettronico con una architettura unica”. Grazie al sistema ProZorro, all’Ucraina è stato concesso il diritto di organizzare il più grande forum internazionale sugli appalti pubblici – Procurement, Integrity, Management, and Openness Forum – che verterà appunto sulla lotta alla corruzione negli appalti pubblici. Il forum è previsto per maggio-giugno 2017.

3. Nel 2015, il Ministero della Sanità ha ricevuto tramite appalti da tre organizzazioni internazionali: l’UNICEF, UNDP e Crown Agents, farmaci sotto 12 programmi governativi. Come risultato di detto approvvigionamento, nel 2015 sono stati risparmiati circa 1 milione di dollari per farmaci antitubercolosi, così, grazie ai risparmi, ci sarà la possibilità di prendere sotto cura altri 28, 000 pazienti.
Nel 2015, la società britannica, Crown Agents, che fornisce prodotti per il trattamento delle cellule tumorali nei bambini e adulti, ha fatto risparmiare al Ministero della Sanità il 45% sui valori del 2014, cioè 17,6 milioni di dollari sono stati risparmiati all’interno del programma oncologico per gli adulti, e 2,19 milioni di dollari, all’interno di quello pediatrico.

4. Nel 2015-2016, sono state attuate tutta una serie di iniziative legislative che danno al cittadino la possibilità di accesso a diverse banche dati governative di rilevanza sociale – dati in materia di appalti pubblici, il registro di stato delle persone giuridiche e degli imprenditori individuali, la documentazione urbanistica, i dati relativi ai proprietari o ai titolari dei diritti di proprietà dei terreni, degli immobili e di tutti i beni mobili registrabili. Questi dati sono disponibili su Internet. L’Ucraina con tali modifiche è uno dei primi paesi al mondo ad utilizzare tali elevati standard di trasparenza per i dati di rilevanza sociale.

5. È stato creato un unico portale sul quale si possono valutare l’utilizzo dei fondi pubblici da parte delle agenzie governative statali e municipalizzate: spending.gov.ua. Questa risorsa permette a chiunque di controllare se i fondi pubblici sono utilizzati in modo efficace.
6. Dal 15 settembre 2015, tutte le transazioni effettuate dalla Tesoreria dello Stato passano attraverso un unico conto intestato alla Tesoreria dello Stato – viene usato un conto diverso per i fondi classificati come “sicurezza” e per quelli destinati alla difesa nazionale – il quale viene aggiornato su base quotidiana. A partire da maggio 2016, sono state pubblicate sul sito web, 22,6 milioni di transazioni del Tesoro. I conti, per il 40% vengono controllati dagli amministratori e beneficiari dei fondi pubblici, mentre il volume delle visite è arrivato ad una media di 85 mila visite al giorno.

7. Dal 1 ° aprile, sono stati resi pubblici i nomi dei proprietari dei canali televisivi e delle stazioni radio ucraine. La televisione e la radio hanno una notevole influenza sulla politica ucraina, ma è sempre stato molto difficile determinare chi fossero i beneficiari economici – prestanome e ditte offshore – ora invece i dati della struttura proprietaria (comprese le persone giuridiche straniere), dovranno essere comunicati ogni 3 mesi, mentre le informazioni sugli azionisti diretti e indiretti dei canali televisivi e radio sono pubblicati annualmente.
8. Oltre la messa in vigore delle nuove istituzioni anti-corruzione, è stato riformato uno dei servizi più corrotti: la polizia stradale e di pattuglia per i servizi d’ispezione. Ora, i candidati ad agenti di pattuglia della polizia sono selezionati attraverso una trasparente competizione, che comprende delle commissioni di selezione, tra cui ci sono anche dei rappresentanti del pubblico. I primi due mila agenti di polizia di pattuglia hanno giurato a Kiev nel mese di luglio 2015, mentre nel corso dell’anno circa tredicimila nuovi poliziotti hanno iniziato a lavorare in tre regioni – Lviv, Kiev, Kharkiv – e in 32 città dell’Ucraina (comprese quelle nella zona vicino al fronte, Kramatorsk, Sloviansk, Mariupol).

10-300x157

9. Nei primi mesi del 2015, è stata attuata la necessaria normativa per la riforma del decentramento. A seguito della legge “Sulla fusione volontaria delle comunità territoriali”, sono nate delle amministrazioni e dei consigli statali ragionali che hanno approvato piani a lungo termine per formare comunità in 23 regioni – ad eccezione della regione Zakarpattia.
La riforma del decentramento è attivamente applicata anche senza modificare la Costituzione. Attraverso il meccanismo di fusione volontaria delle comunità territoriali, si sono amalgamate 172 comunità territoriali, ovvero il 10% del numero di comunità che il piano a lungo termine prevede di creare. Le comunità di nuova costituzione ricevono risorse finanziarie e poteri a livello di grandi città, in particolare, i bilanci dei comuni tratterranno dalle dichiarazioni dei loro residenti il 60% dell’imposta sul reddito individuale, sull’imposta fondiaria, sull’imposta unica e sulle accise. Inoltre sono stati concessi ampi poteri per stabilire imposte e tasse locali. Secondo l’analisi, a seguito del decentramento fiscale, le entrate di bilancio delle comunità territoriali amalgamate aumenteranno da due a sei volte. Inoltre, le comunità territoriali amalgamate hanno anche relazioni inter-budget dirette con il bilancio dello Stato – sussidi governativi diretti per lo sviluppo dei settori della sanità, dell’istruzione e sovvenzioni governative di base. Nel 2016, sono stati destinati 5,9 miliardi di grivne per lo sviluppo regionale e il sostegno delle comunità territoriali amalgamate. Questi fondi sono distribuiti tra le regioni e le comunità in modo trasparente e proporzionale.

10. I contratti stipulati con i fornitori europei di gas hanno consentito all’Ucraina di diversificare le forniture e di ridurre drasticamente il consumo di gas russo. Nel 2013, la quota di gas russo nelle importazioni ucraine raggiungeva il 92%, nel 2014 è scesa al 74%, mentre nel 2015 al 37%. A partire dal 14 giugno 2016, l’Ucraina per 200 giorni non importerà alcun tipo di gas russo.
11. In Ucraina, per promuovere il risparmio energetico sono state adottate una serie di misure, in particolare è stato introdotto un programma governativo per un rimborso parziale (30-40%) sulla quota capitale di prestito che verrà utilizzato per migliorare l’efficienza energetica delle abitazioni private e dei condomini gestiti da associazioni di co-proprietari. A partire da aprile 2016, gli ucraini hanno preso prestiti per la modernizzazione nel campo energetico per un importo totale di 1,35 miliardi grivne.

12. Lo stato ha inoltre iniziato un’azione per eliminare le sovvenzioni incrociate nel settore energetico togliendo il divario tra i prezzi del gas per uso industriale e quello domestico. Come risultato della riforma, il prezzo del gas al dettaglio per la popolazione è stato fissato a 6. 879 grivne per mille metri cubi. La previsione è di riuscire ad eliminare i prezzi amministrati e passare a prezzi di mercato il 1° aprile 2017, per tale data è stato messo in piedi un sistema di sussidi per le famiglie con basso reddito. Naftogaz NJSC – l’azienda di stato del gas – s’aspetta di sanare il suo bilancio alla fine del 2016.

13. Il controllo delle imprese di proprietà statale è la pietra angolare della lotta alla corruzione. L’Ucraina, attraverso l’aumento della trasparenza e della responsabilità, è riuscita a ridurre sostanzialmente le perdite delle imprese statali – da 117 miliardi di grivne nel 2014 a 16 miliardi di grivne nel 2015. Due terzi dei risparmi sono dovuti alla riforma della gestione aziendale del gigante nazionale del gas – Naftogaz NJSC. Le recenti modifiche della normativa in materia di gestione aziendale delle imprese statali porteranno l’Ucraina più vicina agli standard OCSE, rendendo le imprese statali più trasparenti, responsabili ed efficaci.

16-300x157

14. Il parlamento ucraino ha approvato alcuni emendamenti alla Costituzione nel settore giudiziario. La legge in questione dà forma alle condizioni per il rinnovo del sistema giudiziario, compresa la creazione di una nuova Corte Suprema con un pannello completamente aggiornato di giudici selezionati attraverso la competizione. Essa stabilisce inoltre, più elevati standard d’indipendenza della magistratura e assicura una maggiore trasparenza e responsabilità pubblica dei giudici.
15. Sono stati presi una serie d’importanti passi verso la democratizzazione del sistema politico, come l’appello elettronico e la petizione elettronica. I cittadini ucraini hanno l’opportunità di avviare e sostenere petizioni su questioni urgenti direttamente al presidente – con 25 mila firme – al Consiglio comunale di Kiev – 10 mila firme – e così a tutte le altre agenzie e in tutte le città. Inoltre, è stata introdotta una votazione obbligatoria per appello nominale dei deputati dei consigli locali con la pubblicazione dei risultati delle votazioni.

Le leggi si stanno creando e impostando, il processo delle riforme sulla carta vanno avanti, serve ora la reale volontà politica d’utilizzarle per fini prettamente utili alla comunità, non devono essere solo una cartina tornasole per far apparire operativi i funzionari dello Stato.

Tags: ,

Rispondi

Altre storie da- News

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.