Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

22 maggio 2018

Crimea: offendo la Russia o l’Ucraina?


Da quando le truppe russe hanno invaso e annesso la penisola della Crimea ucraina nel marzo 2014, la topografia del mondo ha lottato per posizionare il confine internazionale fra la Russia e l’Ucraina: i motori di ricerca, i libri di testo universitari, le aziende e le altre organizzazioni mondiali sono state sistematicamente attaccate dai ministeri degli esteri di ambedue i paesi a seconda di come stampavano le carte geografiche.

385639211

La settimana scorsa è stata la volta della Russia, che ha criticato Google per aver utilizzato l’ortografia ucraina nei nomi delle strade di alcune parti della Crimea: Google ha adottato la versione ucraina per 900 toponimi.
Il ministro delle comunicazioni russo, Nikolai Nikiforov, ha definito la mossa una “politica miope” sottolineando che sperava che “l’errore venisse corretto”. “Se Google presta così poca attenzione alla legge e alla toponomastica russa allora non farà molti affari sul territorio della Federazione Russa – ha insistito Nikiforov.
Il primo ministro di Crimea, Sergei Aksènov, ha affermato che Google sta “assecondando Kiev e i sentimenti di russofobia in Ucraina”, mentre un altro funzionario della Crimea ha accusato la compagnia di “cretinismo topografico”.

Venerdì scorso, Google ha cambiato decisione e ha restaurato in Crimea i vecchi nomi sovietici. Ma Google è ben lungi dall’essere l’unica azienda ad essere stata coinvolta nel conflitto.
Inizialmente, il motore di ricerca Yandex Russia ha reagito all’annessione mostrando sul sito Yandex.ru, la Crimea come parte della Russia (la versione russa del sito web) e su Yandex.ua come parte dell’Ucraina (la versione ucraina); mentre il motore di ricerca russo Mail.ru ha segnalato la Crimea come parte della Russia subito dopo l’annessione.
Solo una manciata di paesi, tra cui la Corea del Nord, Cuba, Siria e Venezuela, hanno riconosciuto la Crimea come parte della Russia, gli altri membri della comunità internazionale – anche alcuni convinti alleati di Mosca come la Bielorussia – si sono astenuti.
La stampa dei nuovi libri di testo scolastici ha scatenato fiumi di righe diplomatiche tra la Russia e l’Ucraina, a seconda di dove il volume è stato stampato.

Il Kazakhstan, assicurando nei libri di testo universitari che la Crimea è rimasta ucraina, ha fatto arrabbiare le autorità russe. Nel mese di settembre 2014, il Ministero dell’Istruzione kazako è stato costretto a rilasciare una dichiarazione: “L’editore e gli autori non riflettono pienamente la posizione del Kazakistan o quella della comunità internazionale nella valutazione della questione Crimea”.

L’editore britannico Oxford University Press è stato oggetto di attacchi da parte dell’ambasciata ucraina a Londra per aver stampato in un libro di testo di geografia della Crimea come parte della Russia.
Il Ministero della Pubblica Istruzione di Cuba, desideroso d’evitare il confronto, ha stampato libri di testo con le carte geografiche che mostrano la Crimea, sia come parte della Russia che dell’Ucraina.

UKRAINE-RUSSIA-CONFLICT-CRIMEA

La FIFA stessa, ha dovuto scegliere se offendere l’Ucraina o il Cremlino: nel suo video promozionale della Coppa del Mondo 2018 che si terrà in Russia, ha incluso la Crimea come parte della Federazione Russa. Questo ha scatenato le proteste dei diplomatici ucraini che hanno aggiunto un clamore supplementare al fatto che la Russia è già accusata d’essersi presa come parte dell’annessione, anche le società di calcio della Crimea.
La Coca-Cola a gennaio, quando ha incluso nella sua campagna pubblicitaria la Crimea come russa, è caduta in un errore simile ricevendo proteste e minacce di boicottaggio dagli ucraini arrabbiati.

L’annessione della Crimea ha segnato per la prima volta un cambiamento con la forza dei confini europei da dopo la fine della seconda guerra mondiale, e le sue conseguenze topografiche vivranno fino a quando il conflitto non sarà finito.

Tags: , , , ,

Rispondi

Altre storie da- News

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.