Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

19 dicembre 2018

Ucraina: trepidazione per una ripresa di una guerra su larga scala


Mentre l’attenzione mondiale è concentrata sulla Siria, sulle elezioni negli Stati Uniti e sulla peggiore crisi dei rifugiati dalla seconda guerra mondiale, l’Ucraina orientale vacilla ancora una volta verso l’impensabile: il mese scorso, i territori coinvolti nella guerra hanno conteggiato il maggior numero di morti da più di un anno, scatenando crescenti timori che il conflitto possa tornare all’intensità precedente.

I combattimenti, che a partire dall’aprile 2014 hanno ucciso più di 10.000 persone, negli ultimi mesi, dopo un periodo di relativa calma hanno visto ambedue le parti usare l’artiglieria pesante, obici e razzi multipli “Grad”. Nel mese di luglio, le Nazioni Unite hanno riferito che c’erano stati diciotto morti e 65 feriti.
L’escalation di violenza, rende impossibile il controllo del cessate il fuoco alle organizzazioni internazionali incaricate, mentre le missioni di assistenza umanitaria sono costantemente ostacolate negli accessi ai territori dalle autorità de facto delle due “Repubbliche Popolari” di Donestk e Lugansk.

1025275468

Proprio la scorsa settimana e anche ieri, i monitor della Organizzazione per la cooperazione per la sicurezza in Europa (OSCE) sono rimasti tenuti sotto tiro dalle forze ibride russe. “Negli ultimi due mesi l’escalation delle ostilità e delle vittime civili in Ucraina orientale, sono molto preoccupanti – ha dichiarato in un recente rapporto l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Zeid Ra’ad Al Hussein.

Le forze ibride russe in Ucraina orientale hanno aumentato la loro retorica. Questa settimana, Denis Pushilin, l’auto-dichiarato presidente della Repubblica Popolare di Donetsk (DPR), ha sostenuto con il quotidiano pro-Cremlino, Izvestia, che ci fosse un rischio di ritorno a operazioni militari su vasta scala, “noi come DPR, siamo pronti”.

Il capo della sicurezza nazionale e della difesa ucraina, Oleksandr Turchynov, ha ventilato l’idea di re-introdurre la legge marziale nelle regioni in prima linea, cosa che non accadeva dal 2014; mentre Nadiya Savchenko, il famoso pilota ucraino recentemente rilasciato da una prigione russa, che ha sostenuto la necessità di una riconciliazione con l’est, ha provocato una reazione rabbiosa dei politici di Kiev. Il primo ministro, Volodymyr Groysman, ha ripetuto che le elezioni nel Donbas non si sarebbero tenute fino a quando l’esercito russo non si fosse ritirato dall’Ucraina.

Tali elezioni sono l’elemento centrale del piano di pace firmato dai leader dell’Ucraina, Russia, Germania e Francia a Minsk nel mese di febbraio 2015. Pochi nutrono speranze che ciò possa avvenire.
A Mosca, il conflitto è in gran parte scomparso dagli schermi televisivi russi e i flussi di propaganda di stato hanno girato la loro attenzione sulle forze russe che combattono in Siria e alle crescenti crisi politiche in Occidente. Allo stesso tempo, ci sono ancora 40.000 soldati russi sul confine dell’Ucraina, e nessuno sa quanti ce ne possano essere dentro l’Ucraina.

Последствия обстрела села Николаевка

L’Occidente, è distratto dalle sue proprie crisi, è stanco del conflitto e degli sforzi spesso deludenti di Kiev che non sta riformando un sistema che la sua gente ha combattuto nel febbraio del 2014. L’ascesa del populismo americano ed europeo sta lavorando a favore di Mosca, e sta minando il fronte, fino ad ora unito, delle sanzioni contro la Russia. I recenti commenti sulla Crimea del candidato presidenziale americano, Donald Trump, che se diventasse presidente avrebbe riconosciuto la penisola come territorio russo, ha sollevato molti campanelli di allarme a Kiev pur essendo accolti con molta gioia a Mosca.

Quando è iniziata la guerra, molti pensavano che si sarebbe trasformata in un altro conflitto congelato ai confini della Russia e, oggi, con nessuna fine in vista, il conflitto in Ucraina orientale sta solo mostrando alcuni segni d’indifferenza.

Tags: , , ,

Rispondi

Altre storie da- News

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.