Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

12 dicembre 2017

RT: il riconoscimento prima di tutto | Russia


Il Cremlino si lamenta che RT viene trattata in modo ingiusto, ma in fondo ne è felice.

Quest’anno, la Russia ha speso quasi 20 miliardi di rubli [ca. 283 milioni di euro] per finanziare la società televisiva RT. I fondi che RT riceve riportano solo la voce “spesa”: gli introiti del canale sono incomparabilmente inferiori alle sue uscite. A RT però, nessuno pensa di chiedere di produrre profitti, perché la compagnia televisiva ha un obiettivo completamente diverso: l’influenza politica.

Dieci anni fa, lo scontro tra la Russia e l’Occidente era meno drammatico. Nel 2005, quando venne lanciata RT, originariamente come Russia Today, si prevedeva che il canale mostrasse la Russia moderna, minimizzasse la vodka e gli orsi, e promuovesse le IT e le portaerei del paese. I funzionari hanno deciso che sarebbe stato più semplice produrre dei propri media stranieri, piuttosto che rieducare e persuadere i giornalisti occidentali che sono aggrappati a canuti stereotipi; ma poi le circostanze politiche sono cambiate, ed è diventato più vitale non dire al mondo cosa stava succedendo in Russia, ma strombazzare ciò che il regime e le compagnie russe volevano raggiungere all’estero. Russia Today ha iniziato a trasmettere questa particolare visione russa degli eventi in corso.

Tuttavia, anche questo concetto fu presto superato. Al giorno d’oggi, la missione del canale è di dire agli americani e ai tedeschi e in ogni stato dove RT è presente, cosa sta realmente succedendo negli Stati Uniti e in Europa. Il canale si è sbarazzato della parola “Russia” il suo nome è stato rinominato RT. Ora si lancia all’estero come una prospettiva di alternativa, completamente indipendente dalle autorità locali.

Lo chiarisco in modo più semplice: il Cremlino spende venti miliardi di rubli, denaro dei contribuenti russi, di modo che gli americani, i tedeschi e gli europei comprendano meglio a cosa servono i loro politici. Come non si può definire e qualificare RT come un agente straniero?
Credo che i cittadini russi dovrebbero essere irritati, per usare un eufemismo, per il modo irrazionale in cui viene utilizzato il bilancio nazionale, il loro sudore.

A quanto pare invece, il Cremlino è più che soddisfatto, perché le trasmissioni di RT irritano totalmente i politici target, va nella loro profondità e fa si che parlino nel bene o nel male di Putin. E, mentre RT negli Stati Uniti come televisione non ottiene enormi valutazioni, è uno dei canali di notizie più popolari su YouTube. Il principale canale in lingua inglese di RT ha oltre due milioni di abbonati su YouTube, e i suoi filmati il più delle volte vengono ripubblicati.

Sono diversi anni che i politicanti e gli analisti statunitensi stanno lanciando seri resoconti sui danni causati dalla propaganda russa sotto le spoglie di RT. Le indagini dell’FBI sul fattore russo nelle elezioni americane, sono state solo un’altra scusa, anche se la maggiore, per marchiare RT come un agente straniero: le lamentele contro il canale gli americani le stavano costruendo da molto tempo. I funzionari russi possono lamentarsi ad alta voce che RT è trattata ingiustamente, ma in fondo sono decisamente soddisfatti. Se RT fosse stata debole non avrebbe attirato l’attenzione e nessuno si sarebbe preoccupato di combatterla. Non per nulla, Forbes ha inserito Margarita Simonyan, il redattore capo di RT, nella sua lista delle donne più potenti del mondo. C’era solo un’altra donna nella lista russa: il presidente della Banca Centrale, Elvira Nabiullina.

Simonyan obietta categoricamente quando RT viene definita con il suo vero nome: un canale di propaganda russo. Ovviamente, come giornalista, è terribilmente critico per lei mostrare che il canale che lei dirige non ha una indipendenza editoriale; ma rimane il fatto che Simonyan è diventata un eccellente agente di influenza, di cui la spia Putin può esserne fiero.

Tags: , , , ,

Rispondi

Altre storie da- News

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.