Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

12 dicembre 2017

Donbas: le forze ATO hanno ripreso un villaggio | Ucraina


A partire dalla sera del 30 novembre, il villaggio Verhnetoretskoe del quartiere Yasinovatskiy della regione di Donetsk è completamente controllato dalle forze ATO.

Il 1° dicembre i social network hanno iniziato a segnalare che le forze ATO hanno preso il controllo del villaggio di Verkhnetoretskoe.
“L’esercito ucraino ha migliorato la sua posizione tattica sulla rotta di Donetsk” ha riportato a conferma il 1° dicembre, il centro stampa della sede ATO.

“Le singole unità delle Forze armate dell’Ucraina nella direzione di Donetsk hanno migliorato la loro situazione tattica per avere una migliore visione del nemico e condurre un più perfomante fuoco difensivo in risposta agli attacchi provocatori delle truppe di occupazione russe”, riporta il comunicato.

La sede ATO ha voluto sottolineare che l’azione è strettamente legata e aderisce perfettamente alla convenzione di Minsk, in base alla quale le truppe ATO “possono rafforzare o modificare le loro posizioni e trasferirsi all’interno dei confini definiti dagli accordi”.
Nelle reti sociali chi ha maggiormente segnalato la liberazione del villaggio è stato lo showman e conduttore televisivo ucraino, Sergei Pritula, che secondo lui, “l’informazione gli è arrivata dai suoi amici della 95a brigata”.

“I nostri hanno completamente preso il controllo della città di Verhnetoretskoe, una zona grigia degli accordi di Minsk” ha scritto Pritula.
La battaglia vinta ha cambiato la configurazione della linea di collisione della zona grigia, in modo che le truppe ATO si sono ora spostate più vicine alle posizioni dell’esercito russo. Tutte le manovre sono avvenute senza violare l’accordo di Minsk, sottolinea una nostra fonte.

A richiesta, la sede ATO non ha confermato né smentito le informazioni, se non quelle riportate nel suo comunicato, ma ha chiesto ai media di non riportare i dettagli di qualsiasi operazione ATO, tattica o strategica.
“Purtroppo, non possiamo aderire alle richieste dei mezzi di comunicazione e spiegare una operazione antiterrorismo in modalità on-line: è pericoloso per i difensori ucraini. Per quanto riguarda i volontari presso la sede di ATO, noi altamente apprezziamo il loro contributo che è stato fondamentale nella battaglia di oggi, ma è importante ogni volta che ci muoviamo … ora chiediamo di non rendere pubblica nessuna informazione, dato, foto e video relativi all’operazione in corso, in particolare per le azioni tattiche e operative, i movimenti, le posizioni che cambiano, la divulgazione di unità e così via”, ha chiesto l’addetto stampa del distretto ATO, il colonnello Vasily Labai.

In precedenza, prima della fase attiva della guerra, Verhnetoretskoe è stata più volte oggetto di attacchi da parte dei militanti, che hanno anche usato l’artiglieria, danneggiando strutture abitative e infrastrutture.
All’inizio di novembre 2017 il nuovo comandante delle forze ATO è diventato il tenente generale  Mikhail Zabrodskii, che precedentemente comandava la brigata 95 ODSHB.

Alla fine di novembre 2017 l’esercito è entrato anche nel villaggio di Travneva Gladosovo a nord dell’occupata Gorlivka.

Tags: , , , ,

Rispondi

Altre storie da- News

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.