Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

14 dicembre 2018

Russia: opacità | Russia


Il ministero delle finanze russo ha cancellato le informazioni sugli stipendi dei ministri.

I ragguagli degli stipendi dei ministri federali del 2016 sono scomparsi dal sito web del ministero delle finanze russo. L’informazione è stata cancellata il giorno dopo che RBC ha pubblicato l’articolo “Il ministero delle finanze per la prima volta rivela gli stipendi dei ministri”.

L’11 di dicembre erano state pubblicate, liberamente accessibili, una serie di informazioni, tra cui il numero di dipendenti e gli stipendi medi mensili percepiti presso i ministeri e le agenzie statali, il numero di veicoli ufficiali, ecc. Il 27 dicembre, RBC ha scoperto i dati aperti, in cui sostanzialmente si rivelavano gli stipendi medi mensili ufficiali per il 2016 dei capi dei ministeri federali, ad eccezione del ministero della difesa e del ministero degli interni. Prima di allora, non erano mai state fornite informazioni sugli stipendi dei ministri.

Il 28 dicembre, senza alcuna spiegazione, i dati sono completamente scomparsi dal sito web del ministero delle finanze. Il 31 dicembre, i dati sul sito non sono ancora stati resi disponibili. In precedenza le notizie sugli stipendi dei ministeri e delle agenzie governative erano stati collocati in questa pagina; ma ora nello screenshot del sito web del ministero delle finanze russo viene visualizzato: “Errore 404: pagina non trovata”.

Il funzionario di collegamento che opera presso il dipartimento informatico e che si occupa delle informazioni finanziarie statali e municipali e del processo informativo di bilancio non ha risposto alla nostra richiesta di informazioni. Anche il segretario stampa del ministero delle finanze non ha risposto alla nostra richiesta.
Nei dati aperti, ora inaccessibili, il ministero delle finanze ha rivelato lo stipendio medio mensile degli “impiegati degli uffici pubblici” in ciascuno dei ministeri federali. Dal momento che solo una persona, il ministro, occupa un ufficio pubblico in ogni ministero, i dati in realtà equivalgono a informazioni sugli stipendi dei ministri.

Di conseguenza, guadagnando 1.729 milioni di rubli al mese [ca. 25.000 euro] il ministro delle finanze è stato il ministro più pagato nel 2016. Seguito dal ministro dello sviluppo economico, che ha guadagnato 1.266 milioni di rubli al mese [ca. 18.000 euro] e dal ministro dell’energia, che ha guadagnato 1.155 milioni di rubli al mese [ca. 16.700 euro]. In tre hanno guadagnato da undici a tredici volte di più di tutto l’organico medio dei loro ministeri. Dodici ministri hanno indicato i loro salari ministeriali come la loro unica fonte di reddito, secondo alcuni controlli.

Quando RBC ha scoperto la pubblicazione dei compensi erogati ai ministri, ha provocato malcontento nei ministeri; successivamente, un ministro di un ministero ha paragonato la resa pubblica dei dati ad “un atto di sabotaggio”.

Nel giugno 2017 erano state pubblicate molte altre informazioni dal ministero delle finanze, ma anche quelle, dopo un mese, sono state rimosse. Il file .pdf conteneva informazioni sul numero dei dipendenti nei ministeri federali, sulle spese di viaggio dei ministeri federali e delle agenzie statali e sul numero dei veicoli ufficiali, ma non segnalava gli stipendi dei singoli ministri, cosa che è stata invece divulgata per la prima volta l’11 di dicembre.

Che altro ci hanno insegnato i dati del ministero delle finanze.
Nel 2016, i ministeri e le agenzie federali russi hanno posseduto o utilizzato un totale di 47.000 veicoli. Il costo medio mensile di manutenzione di ciascun veicolo è stato di 27.000 rubli [ca. 390 euro].

La Procura generale (la sua amministrazione centrale e gli uffici regionali) ha usato il maggior numero di veicoli: 4.269. Il servizio federale di polizia si trovava al secondo posto, con 4.209 veicoli, seguito dal servizio federale finanziario, con 4.030 veicoli. Il ministero delle situazioni di emergenza aveva a disposizione circa 3.500 veicoli, mentre il comitato investigativo, il servizio federale delle dogane e il servizio federale per la registrazione dello stato, il catasto e la cartografia (Rosreestr) avevano ciascuno circa 3000 veicoli nei loro pool di motori.

Nel 2016 il ministero della sanità, che ha avuto a disposizione solo 47 veicoli, ha avuto i costi di manutenzione più elevati: 341.000 rubli [ca. 4.900 euro] per veicolo. Il costo di manutenzione per veicolo del governo russo è stato di 327.000 rubli, con un pool di 270 veicoli.
L’anno scorso, i ministeri e le agenzie federali hanno speso quasi 7 miliardi di rubli per viaggi ufficiali [ca. 101 milioni di euro]. I maggiori risparmiatori sono stati il Servizio federale delle dogane e il Servizio federale delle contribuzioni, che hanno speso rispettivamente 742 milioni di rubli e 712 milioni di rubli.

Se parliamo solo di viaggi esteri ufficiali, il più grande spendaccione è stato il ministero degli esteri: ha speso 200 milioni di rubli per viaggi all’estero nel 2016; seguito dal ministero delle finanze e dal ministero dello sviluppo economico, che hanno speso rispettivamente 57.9 milioni di rubli e 51.8 milioni di rubli.

Tags: , , , , ,

Rispondi

Altre storie da- News

EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.