Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

19 ottobre 2017

– L’angolo delle interviste

Dialogo ad un nuovo livello | Ucraina-Turchia

Il presidente ucraino Petro Poroshenko, e il presidente turco Recep Tayyip Erdoga si sono incontrati a Kyiv. Il 9 ottobre si è tenuta a Kyiv la sesta riunione del Consiglio strategico di alto livello Ucraina-Turchia, presieduta da Petro Poroshenko e Recep Tayyip Erdogan, arrivato ​​nella capitale ucraina per una visita di un giorno. A proposito,

Ucraina: buone ragioni per prevedere un anno più stabile | Ucraina

Per il secondo anno consecutivo l’attuale governo ucraino ha approvato e presentato per la considerazione della Verkhovna Rada il progetto di bilancio dello Stato per l’anno successivo. Il parlamento ora lo discuterà, fino ad arrivare all’adozione del principale documento finanziario del paese. Il primo ministro ucraino Volodymyr Groysman, ha già dichiarato la sua disponibilità a

Una visita insolita | Ucraina

Lunedì, il presidente ucraino Petro Poroshenko ha iniziato una visita di lavoro di tre giorni negli Stati Uniti per partecipare alla 72° sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Secondo il servizio stampa del capo dello stato ucraino, Poroshenko terrà un discorso durante il dibattito generale dell’assemblea generale delle Nazioni Unite, parteciperà al vertice del Consiglio

Come l’Occidente contrasta la Russia? | Ucraina

“Le sanzioni a lungo termine potrebbero avere il fattore vantaggioso d’indebolire la capacità militare russa” Richard Weitz, collega senior e direttore del Centro per l’analisi politico-militare dell’Istituto Hudson di Washington, esperto di Wikistrat e senior presso il Centro per una nuova sicurezza americana (CNAS), ha recentemente visitato l’Ucraina. La sua sfera di ricerca comprendeva temi

Poroshenko: “Il nostro corso verso l’UE e la NATO è ovvio e irreversibile” | Ucraina

Qual è la vera situazione dello stato ucraino? Cerchiamo di dare una valutazione al discorso di indirizzo annuale che il presidente quest’anno ha inviato alla Verkhovna Rada. “Senza completare le riforme, perderemo la stato” è stata una delle frasi chiave del messaggio di indirizzo annuale del presidente al parlamento ucraino per spiegare lo status interno

Kurt Volker: “Tra l’occupazione della Crimea e il Donbas non ci sono differenze” | Ucraina

Il nuovo inviato speciale del Dipartimento di Stato statunitense in Ucraina, Kurt Volker, ha rilasciato a Deutsche Welle un’intervista in esclusiva, nella quale ha spiegato perché a suo avviso l’accordo di Minsk non ha avuto successo e perché per la Russia non sia stato un vantaggio l’aver invaso l’Ucraina. DW. Signor Volker, molti ritengono che

Lech Walesa: “Nessuna Polonia libera senza un’Ucraina libera” | Ucraina-Polonia

L’ex operaio elettricista è stato eletto capo dello Stato il 9 dicembre 1990: Lech Wałęsa diventava il primo presidente democratico della Polonia. Otteneva il 74,25% dei voti al ballottaggio contro Stanisław “Stan” Tymiński, un imprenditore e “self made man”, sfacciato e aggressivo. Erano le prime elezioni davvero libere della Storia polacca. Sembrava l’inizio di una

Leonid Kravchuk: “Non vogliamo metterci in ginocchio davanti alla Russia” | Ucraina

Sullo sfondo del discorso parlamentare del 22 agosto del primo presidente dell’Ucraina indipendente, Leonid Kravchuk, ieri, il giorno della Commemorazione dell’Indipendenza dell’Ucraina, abbiamo pensato di disturbarlo telefonicamente per porgli alcune questioni; ma soprattutto per sapere come lui vede nei prossimi cinque anni lo sviluppo dell’Ucraina, nel campo delle riforme, l’integrazione dell’UE e la NATO e

Russia: perché legami con la Corea del Nord? | Corea del Nord-Russia

Mentre la Corea del Nord continua a mettere preoccupazioni ai suoi vicini e agli Stati Uniti con minacce di guerra nucleare, molti hanno rivolto lo sguardo alla Cina per frenare il suo capriccioso alleato; ma anche la Russia ha passato anni a coltivare stretti legami con Pyongyang, fornendogli una vitale protezione diplomatica presso il Consiglio

L’inviato speciale Georg Milbradt: l’Ucraina ha raggiunto un grande successo | Ucraina

Dopo la rivoluzione del 2014, il passo giusto da intraprendere è stata la decentralizzazione dell’Ucraina, ha affermato l’inviato speciale tedesco, Georg Milbradt, l’ex primier della Sassonia dal 2002 al 2008. Ora, i cittadini hanno più influenza sul sistema politico del loro paese. Come si sa, il federalismo differisce in modo profondo e dal regionalismo e

Post più vecchi››
EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.