Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

18 luglio 2018

manifestazioni

Bisogno di fuga | Ucraina

È risaputo che alcune persone abbiano una certa predilezione per le emozioni forti; M. Zuckerman descriveva i sensations seekers (cacciatori di sensazioni) come persone caratterizzate dalla ricerca attiva di sensazioni ed emozioni nuove e sempre più potenti. Questi individui sono dominati dal bisogno di provare forti emozioni, perseguono attivamente esperienze eccitanti e sempre nuove e

Un nuovo cambiamento | Ucraina

Le dimostrazioni a Kyiv, il processo a Mikheil Saakashvili e un’ondata di scandali politici: chi si sta aprendo un varco nella politica ucraina? Il leader del partito Movimento delle Nuove Forze ed ex Presidente della Georgia, Mikheil Saakashvili, mentre l’undici dicembre era sotto processo nella corte del tribunale distrettuale di Pecherskyi in Kyiv, ha assicurato

“Europa Bianca”: 60.000 nazionalisti marciano a Varsavia | Polonia

I dimostranti, durante la marcia annuale per commemorare il giorno Nazionale dell’Indipendenza della Polonia, tenutasi a Varsavia l’11 novembre 2017, hanno usato bombe fumogene e bruciato bandiere polacche. I nazionalisti hanno chiesto la purezza etnica. Circa 60.000 persone hanno marciato a Varsavia nel Giorno dell’Indipendenza, alcuni hanno osannato slogan anti-semitici, anti-musulmani e anti-gay. Le decine

Russia: la Marcia dell’Unità 2017  | Russia

L’annuale “Marcia Russa” del 4 novembre (Giornata nazionale dell’Unità) è diventata un punto d’incontro dell’opposizione nazionalista al regime. Quest’anno l’evento ha avuto un particolare significato per la sua vicinanza temporale alla ricorrenza del centenario della rivoluzione bolscevica del 7 novembre. Gli annunci che preparavano la marcia stessa, pubblicati sul sito politico d’estrema-destra del Comitato Nazionale

Un gioco pericoloso | Ucraina

Dal 17 ottobre, quando molte persone si sono recate in piazza dell’Indipendenza a Kyiv, la strada accanto al parlamento dell’Ucraina è stata bloccata dai manifestanti, con alcuni esperti politici che hanno battezzato l’evento come “il terzo Maidan”. Ma è stato un fuoco di paglia. Le manifestazioni ora stanno diminuendo, il campo tenda è quasi vuoto,

Gli ucraini sono ancora in strada. Si arriverà a qualcosa? | Ucraina

Il 19 ottobre, a Kyiv migliaia di manifestanti si sono rallegrati perché il parlamento ha approvato un disegno di legge che elimina l’immunità parlamentare. Non è stata l’unica vittoria della giornata: il parlamento ha anche fatto passare l’importante riforma sanitaria. Lo stesso giorno è stato anche il terzo che migliaia di ucraini si sono recati

Kyiv: proteste contro Poroshenko | Ucraina

Martedì 17 ottobre il centro di Kyiv è stato trasformato in un habitat di continue manifestazioni e picchetti con epicentro vicino all’edificio della Verkhovna Rada (parlamento). Nel quartiere governativo e nella zona circostante si sono riuniti i rappresentanti di quasi tutti i gruppi politici che sono in opposizione al presidente Petro Poroshenko. Gli avversari del

Bielorussia: proteste pubbliche | Bielorussia

Prevedere che le autorità bielorusse avrebbero cominciato ad agire contro i più attivi partecipanti alle manifestazioni, era come aprire una porta aperta; ma, mentre i primi arresti che sono avvenuti l’11 marzo, hanno visto coinvolte poche persone, la nuova spruzzata di proteste dei quattro giorni successivi, ha contato numerosi trattenuti. La maggior parte dei fermi – circa

Post più vecchi››
EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.