Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

16 dicembre 2018

OSCE

La conferenza OSCE dimostra l’inidoneità della Organizzazione | OSCE

La conferenza ministeriale annuale dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione (OSCE), tenutasi il 7 e 8 dicembre a Vienna, ha ancora una volta palesato l’incapacità dell’organizzazione internazionale di 57 membri di tenere testa alla Russia. Quest’ultima, durante il convegno, come anche tante altre volte in precedenza, usa il suo potere di veto di membro

OSCE: accuse tra ministri | OSCE

Uno dei temi chiave dell’incontro di due giorni dei ministri degli esteri degli stati membri dell’OSCE che si è aperto giovedì a Vienna, è stata la prospettiva della formazione di una missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite nel Donbass. Nel corso della riunione, il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov ha accusato l’Occidente

OSCE in Ucraina: osservatori o confidenti? | Ucraina

“Il numero di russi nella OSCE SMM (la Missione speciale degli osservatori dell’OSCE in Ucraina) nel Donbas è raddoppiato dall’anno scorso”, ha spiegato l’inviato ucraino per il sottogruppo umanitario del Gruppo di contatto trilaterale di Minsk e primo vicepresidente della Verkhovna Rada, Iryna Gerashchenko, durante un servizio di notizie della Tv, TSN. “A proposito, la

Accordi di Minsk: belle parole, ma i fatti sono contrari | Ucraina

Il gruppo di contatto trilaterale (TCG) per la soluzione della situazione nel Donbas, mercoledì 19 luglio a Minsk, ha anche discusso la dichiarazione del capo dell’auto-proclamata “DNR”, Alexander Zakharchenko, per la creazione del progetto “Malorussia”. Alla fine dell’incontro dei rappresentanti delle varie parti in conflitto, il rappresentante speciale del presidente in esercizio dell’OSCE in Ucraina

Accordi di Minsk: chi li sta costantemente violando? | Ucraina

Ultimamente, mi è capitato di reperire articoli e analisi dell’armistizio di Minsk in cui s’afferma che “il progresso militare ucraino potrebbe violare il processo di pace di Minsk”: un’affermazione siffatta non è corretta, ma principalmente nell’espressione manca una chiara descrizione geopolitica del contesto, che senza questo, è difficile dare un senso di logicità a tutti

Ucraina: in prima linea ancora armi pesanti | Ucraina

“Il conflitto potrebbe finire in questo momento, ma non c’è la volontà politica” – ha spiegato il vice presidente della missione speciale di monitoraggio dell’OSCE, Alexander Hug. L’OSCE è sempre più preoccupata del fatto che il conflitto in Ucraina possa nuovamente trasformarsi in una guerra su vasta scala. L’accordo di Minsk è rimasto “attaccato al

Guerra: è l’unica lingua comprensibile a Mosca | Ucraina

Le televisioni e i giornali filo russi spesso trasmettono il messaggio che la Russia è una grande nazione e che è impossibile “risolvere qualsiasi problema globale senza la sua partecipazione”; tuttavia, questa tendenziosa e fuorviante versione manca di un dato fondamentale: i problemi globali sono stati principalmente plasmati dal Cremlino per dimostrare la sua presunta

Il controllo degli armamenti nell’est d’Europa | Est Europa

Da quando la Russia è uscita dal Trattato sulle Forze Armate Convenzionali in Europa (CFE) nel 2007 e ha sospeso nel 2015 la sua partecipazione al Gruppo congiunto consultivo, che si occupa di questioni relative al rispetto di tale trattato, i negoziati sul controllo degli armamenti hanno avuto dei momenti difficili. Eppure, sorprendentemente, nel 2016

Minsk: deciso un nuovo cessate il fuoco | Ucraina

Il rappresentante speciale dell’attuale presidente dell’ufficio OSCE in Ucraina e del gruppo di contatto Trilaterale (TCG), Martin Sajdik, al termine delle riunioni avvenute a Minsk il 21 dicembre 2016, ha rilasciato alla stampa le seguenti dichiarazioni: “Oggi, nell’ambito dei regolari cicli di negoziati, ha avuto luogo un incontro del TCG, con i rappresentanti di alcune

Ucraina: sull’orlo del conflitto | Ucraina

Durante un’intervista con Alexander Hug, il vice Capo missione di monitoraggio dell’OSCE in Ucraina, organizzata per conoscere nei dettagli la situazione sul terreno del Donbas, il funzionario ha avvertito che il conflitto è ormai arrivato al confine del deterioramento. La speciale missione di osservatori dell’OSCE per l’Ucraina (SMM) consta di circa 600 addetti incaricati dai

Post più vecchi››
EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.