Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

20 febbraio 2018

sanzioni

2018: relazioni Usa-Russia | USA-Russia

Il 2018, con una serie di sanzioni rivolte alla stabilità finanziaria della Russia, alle élite, alla reputazione e all’industria della difesa, vedrà un aumento della pressione di Washington su Mosca. La Russia da parte sua, mentre rovescia sul Cremlino ulteriori responsabilità per la stabilità del paese, aggraverà la crescente stretta isolando ulteriormente la sua economia,

“Torneremo sull’argomento Crimea” | Russia

Rex Tillerson ritiene impossibile cambiare il regime delle sanzioni senza risolvere la questione ucraina. Intervenendo al Consiglio Atlantico di Washington, il Segretario di Stato Rex Tillerson ha illustrato le relazioni con Russia, Ucraina, Siria e Corea del Nord. Nel suo rapporto, il capo della diplomazia degli Stati Uniti, in particolare, ha messo in guardia che,

CIO: una lezione di sanzioni | Russia

Il Comitato Olimpico Internazionale ha punito il regime, ma non i russi stessi. I paesi che cercano una forma efficace di sanzioni contro il regime russo del presidente Vladimir Putin, dovrebbero approfondire come il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) ha vietato alla sua controparte russa la partecipazione ai Giochi invernali di Pyeongchang. La soluzione del CIO

Ucraina: PGO contro NABU | Ucraina

La resa dei conti in piena regola tra l’Ufficio del Procuratore Generale (PGO) e il servizio di sicurezza (SBU), da un lato, e l’Ufficio nazionale anticorruzione (NABU) dall’altro, potrebbe portare l’Ucraina a conseguenze catastrofiche. È possibile che questa divergenza possa diventare un Rubicone per l’Occidente, il quale effettivamente inizi a credere che nella fase attuale

Il Consiglio d’Europa s’adopera contro mandato | APCE

Il Consiglio d’Europa sta valutando la possibilità di ripristinare il diritto di voto e altri diritti che in parte sono stati ritirati alla Russia dopo l’invasione e l’annessione della Crimea nel 2014 e successivamente per il suo continuo intervento militare nella regione dell’Ucraina orientale del Donbas. Per il ripristino di questi diritti non è stata

Digressioni russe | Ucraina

Il suggerimento a sorpresa del presidente russo Vladimir Putin, del 5 settembre, secondo cui potevano essere schierate nel Donbas le forze di pace dell’ONU, è stato giustamente accolto con scetticismo per le motivazioni addotte dal Cremlino. La proposta originale di Putin – che i peacekeeper venissero schierati solo nella prima linea tra le forze ucraine

Putin per il suo successo ha creato una catastrofe, come costringere la Russia a lasciare il Donbass? | sanzioni

In Russia, la speranza generata dalla propaganda è eterna, anche di più di quella proposta dall’agenzia di stampa Tass. L’Europa è consapevole del fatto che la sua politica di sanzioni contro la Russia è “insensata e futile”, ha affermato Sergei Zheleznyak, un membro del comitato per gli affari internazionali della Duma di stato. Ma la

Ucraina: gli invasori spremono l’industria del Donbas | Donbas

L’ultima delle grandi imprese dei territori occupati del Donbas, è passata dalle mani dei curatori locali a quelle del Cremlino. Ci sono rapporti che Alchevsk Metallurgical Plant, che fa parte della società “Unione Industriale del Donbass”, verrà d’ora in avanti controllata da una affiliata del Cremlino “Vneshtorgservis”, ha riportato l’editorialista Alexander Sukov sul sito “Delovaia

Post più vecchi››
EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.