Vai a…

Ua-Time

Supplemento giornalistico web

Ua-Timesu Google+RSS Feed

12 dicembre 2017

USA

L’Occidente non deve perdere di vista l’Ucraina | Ucraina

Dopo la rivoluzione della Dignità e l’inizio della guerra russa contro l’Ucraina nel 2014, la politica occidentale si era posta due obiettivi: fermare e punire l’aggressione russa ed aiutare l’Ucraina a diventare uno stato democratico governato dallo stato di diritto. L’America ha imposto sanzioni alla Russia, ha ordinato al presidente Petro Poroshenko, di istituire una

“L’Ucraina è una nazione piena di dignità con una storia orgogliosa” | Ucraina

Il 3 dicembre, Kyiv ha ospitato la Conferenza internazionale sulla sicurezza marittima, uno dei partecipanti era il contrammiraglio Daniel W. Dwyer, capo di stato maggiore, vicecapo di stato maggiore per la strategia e la politica della 6° flotta delle forze americane d’Europa-Africa. Subito dopo la conferenza abbiamo approfittato della presenza del contrammiraglio, che per la

I considerevoli contrasti tra Russia e Stati Uniti | Russia

A prescindere dagli amichevoli sentimenti che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump potrebbe personalmente nutrire nei confronti di Mosca, la politica anti-russa della sua amministrazione è persino più audace del corso stabilito nell’ultimo anno dalla presidenza di Barack Obama. È Sergei Lavrov, il ministro degli esteri russo, che è arrivato a questa conclusione quando

Il fantasma aggressivo russo | Russia

Il vero confronto tra la Russia e la sua controparte occidentale si nota nell’assiduo impegno russo alla ricerca di continui moventi per guastare la comunità euro-atlantica. Mosca non disdegna alcun mezzo. La minaccia militare russa sta preoccupando l’occidente da oltre 300 anni, anche se negli ultimi decenni, con la caduta del regime comunista, l’adesione della

La divergenza russo-statunitense nella crisi coreana | USA-Russia

Sergei Rogov, all’inizio di questo mese, durante una conferenza ha sostenuto: “La crisi tra Russia e Stati Uniti ha raggiunto l’equivalente livello di una nuova Guerra Fredda. Questa seconda Guerra Fredda [sic] è in qualche modo diversa dalla prima, ma le modalità di confronto e la freddezza militare che separa la Russia e la NATO

Il confronto tra Russia e Stati Uniti | Guerra Fredda

Il 1° dicembre 1989 si è tenuto un incontro di vertice tra il capo dell’URSS e il presidente degli Stati Uniti, George W. Bush. Il “vertice maltese” passò alla storia, principalmente perché i capi delle grandi potenze annunciavano effettivamente la fine della Guerra Fredda. Questa data non ben definita è un’eccellente occasione per affrontare l’attuale

Putin per il suo successo ha creato una catastrofe, come costringere la Russia a lasciare il Donbass? | sanzioni

In Russia, la speranza generata dalla propaganda è eterna, anche di più di quella proposta dall’agenzia di stampa Tass. L’Europa è consapevole del fatto che la sua politica di sanzioni contro la Russia è “insensata e futile”, ha affermato Sergei Zheleznyak, un membro del comitato per gli affari internazionali della Duma di stato. Ma la

Siria: i movimenti dopo lo Stato Islamico | Siria

In Siria, la caduta delle principali roccaforti dello Stato islamico (ISIS) sfida Mosca a concentrarsi maggiormente sul processo politico di risoluzione dei conflitti; tuttavia, le recenti mosse diplomatiche di Mosca appaiono a prima vista piuttosto confuse. Da un lato, il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo statunitense, Donald Trump, hanno rilasciato una dichiarazione

Siria: le incessanti pastette di Putin | Siria

L’incontro di tre presidenti – il russo Vladimir Putin, il turco Recep Tayyip Erdoğan e l’iraniano Hassan Rouhani – a Sochi nello scorso mercoledì 22 novembre, avrebbe dovuto rappresentare un trionfo per la politica estera russa; invece, il vertice trilaterale ha inviato segnali confusi e lasciato contrastanti sentimenti. Il sovrano siriano Bashar al-Assad è arrivato

Ucraina: un colpo d’occhio alla Russia e all’Occidente | Ucraina

Dopo il crollo dell’Unione Sovietica, l’Ucraina e la Russia hanno sempre manifestato penose relazioni, ma le loro divergenze sono sempre apparse largamente gestibili. Lo status è cambiato nel 2014, quando il Cremlino ha usato la forza militare per appropriarsi illegalmente della Crimea e poi ha stimolato e sostenuto il separatismo armato nella regione orientale ucraina

Post più vecchi››
EnglishGermanItalianRussianUkrainian
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.